Fotografia: il nudo fotografico come espressione artistica

Fotografia: il nudo fotografico come espressione artistica, è una forma di comunicazione del corpo che è stata ritratta prima della fotografia, anche dalla pittura e dalla scultura. Un corpo nudo, nelle sue curve eleganti e sinuose, nella “formula del vedo e del non vedo“, ha sempre suscitato ( e tutt’ora suscita) la curiosità, sia di chi ha la possibilità di osservarlo, sia di chi ha la possibilità di ritrarlo, scolpirlo che fotografarlo. Il nudo artistico, o in questo caso, il nudo fotografico, ha come soggetto sia il corpo maschile che quello femminile. il segreto per realizzare questo genere fotografico, è quello di non ritrarlo nella sua completa nudità. Al contrario, rappresentare l’idea del nudo, genera immagini di effetto, evitando così di realizzare scatti di pessimo gusto. Inoltre, stimola la fantasia dell’osservatore, consentendo di aprire quel varco e andare verso l’intimità e la sensualità che un corpo nudo può tramettere. Ma realizzare il nudo fotografico, senza mai cadere nel volgare, non è per niente facile. 

Fotografia: il nudo fotografico come espressione artistica
Fotografia di Cristiano Biagioni

Il nudo fotografico e la composizione. Per realizzare un buon nudo fotografico, occorre partire dalla composizione. Il soggetto, maschile o femminile che sia, devono prima di tutto, trovare la giusta sintonia con il fotografo, interagendo con quest’ultimo, altrimenti si rischia di realizzare una fotografia poco interessante. L’idea del nudo può essere rappresentata sia in forma statica che dinamica. In questo caso, la posa del soggetto deve essere armoniosa ed un movimento, o un’espressione sbagliati, possono compromettere il risultato dello scatto. Non è strettamente necessario mostrare il seno o il fondoschiena ma è possibile ritrarre il viso con con collo e spalle scoperte, lasciando libero arbitrio alla fantasia di chi osserva. Questo perchè occorre mettere in risalto le proporzioni. Ne consegue che, la posizione assunta dal soggetto, è fondamentale nella realizzazione della fotografia. Generalmente, la creatività è alla base degli scatti da realizzare. Le posizioni utilizzate sono:

  1. In piedi.
  2. Seduti, a terra o su una sedia. E’ una posizione in cui alcune parti del corpo vengono coperte, interessante da provare per rappresentare l’idea del nudo.
  3. Sdraiati, a pancia in sù, in giù o laterlae, Scelta all’apparenza scontata ma di grande impatto creativo nell’evidenziare l’effetto del del vedo e del non vedo.

L’espressione artistica del nudo fotografico, è evidenziata anche dalla giusta scelta dello sfondo, possibilmente caratterizzato dalla presenza di pochi oggetti, in modo da non distogliere l’attenzione dal soggetto. Tecnicamente, applicare la “Regola dei terzi“, può rivelarsi un’ottima scelta. La realizzazione del nudo artistico, è un genere fotografico che richiede uno studio ed una sperimentazione che riguarda anche il gioco delle luci e delle ombre, caratterizzato dalla tecnica del “bianco e del nero“, utile a realizzare, in fase di post-produzione, il giusto rapporto del corpo nudo con l’ambiente. Un collegamento che consente di esprimere al meglio, l’impatto armonico con l’estetica della posa, al fine di evidenziare la sensualità delle linee e delle curve del corpo. Inoltre, è consigliato usare le fotografie a figura intera, a mezzo busto e a tre quarti. Infatti i parametri di scatto sono quelli tendenzialmente usati per il ritratto.

Fotografia: il nudo fotografico come espressione artistica
Fotografia di Heinrich Habor.

Per realizzare fotografie di nudo artistico, occorre considerare una serie di condizioni. Se si decide di scattare all’aperto, occorre evitare di scattare nelle ore centrali della giornata: rovina la fotografia, bruciandola. Tutt’al più, si più scattare o la mattina presto nel tardi pomeriggio La troppa luce, rovina la vostra fotografia. In caso di ambienti al chiuso, si può usare un pannello riflettente o il softbox, per mantenere morbida la gradazione della luce. Oppure, è consigliato una luce continua (luce principale) quali dei fari, posizionati sullo stativo con un angolo di inclinazione tra 45% e 60%, sul soggetto per dare migliore risoluzione. Da non dimenticare l’ISO con una programmazione che oscilla tra 400 e 800 ( sempre facendo riferimento alla luce). Per quanto riguarda il tempo di scatto è consigliato di scattare da un tempo minimo equivalente ad 1/100 a salire. Inoltre, si aggiungono la luce complementare, la luce di sfondo e la luce d’effetto. Come obiettivi, si possono scegliere i seguenti: 

Full frame

  • 105 mm per il primissimo piano.
  • 85 mm per il primo piano.
  • 50 mm per la figura intera.

Mezze formato

  • 35 mm. 

E’ sempre consigliato scattare in formato RAW per facilitare le correzzioni in fase di post-produzione. Infine, Photoshop e ovviamente l’immancabile fantasia servono a dare quelle correzioni o tutt’al più quel tocco da rendere unico lo scatto. 

Fotografia: il nudo fotografico come espressione artistica
Fotografia di Fabio Mandosio.

L’arte del nudo fotografico è identificata dal nudo femminile e dal nudo maschile. La prima forma di nudo, è quella più diffusa ma ritrarre il corpo nudo di una donna, non è facile, poichè basta poco e si rischia di creare un’immagine volgare. Il senso del nudo artistico, specialmente nella donna, è quello di evidenziare, la carica di eros, di sensualità e di dolcezza che risiedono dietro le sue linee e le sue curve seducenti. Forme eleganti che trapelano un carico di forti emozioni e sensazioni. Invece nel nudo maschile, si ha la tendenza ad evidenziare la forza della sua fisicità, risaltandone le sue pose.  

Fotografia: il nudo fotografico come espressione artistica
Fotografia di Alex Sviridov.

Fotografia: il nudo fotografico come espressione artistica è evidenziato in varie forme di fotografie. Di seguito i vari generi di fotografia di nudo: 

  1. Nudo artistico, definito anche come Fine Art, da esporre come opere d’arte nelle gallerie e nelle mostre. Lo scopo di questo genere, è quello di realizzare delle forme geometriche con il corpo umano che il fotografo ha davanti. In questo caso, l’occhio dell’osservatore, più che essere attratto dal seno della donna o da un muscolo dell’uomo,  deve essere attratto dalla forma che nell’insieme, le figure creano. Il ruolo fondamentale per questo genere fotografico dipende dal gioco di luci ed ombre.  
  2. Nudo Glamour che deve esprimere la sensualità e l’erotismo, senza risultare volgare. Il Glamour lo si ritrova anche nella fotografia commerciale. 
  3. Nudo commerciale che deve appunto pubblicizzare uno o più prodotti. In questo caso, la luce deve essere molto forte per evidenziare la qualità dell’immagine. 
  4. Nudo…Ritratto, caratterizzato dal ritratto del viso con una parte del torace nudo e delle spalle. 
  5. Nudo pornografico, realizzato solo ed esclusivamente per fantasie erotiche.
  6. Nudo creativo, con il soggetto nudo e l’idea di realizzare uno fotografia creativa.
  7. Nudo vestito, realizzato con il corpo in biancheria intima o con vestiti scollati.

Fotografia: il nudo fotografico come espressione artistica. Il nudo fotografico, attraverso il movimento o con la sua staticità, esprime diverse sensazioni. Realizzarlo non è facile. Comporta estro e prove continue. Il fotografo consente di trovare la chiave di lettura. L’osservatore, guarda, ascolta e percepisce.  Il nudo fotografico come espressione artistica: il dolce linguaggio e sensuale delle linee del corpo. 

L’immagine di copertina è stata realizzata dal fotografo Cristiano Biagioni. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Optionally add an image (JPEG only)

Language»
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial