Canicattì come Indianapolis: ragazzo ferito in Via Vittorio Emanuele

Canicattì come Indianapolis: ragazzo ferito in Via Vittorio Emanuele. Questa via della città è nota particolarmente per le folli corse notturne da parte di una serie di scalmanati. Secondo le testimonianze dei residenti, spesso e volentieri, durante la notte, i veicoli arrivano a superare velocita superiore ai 100 km orari, cimentandosi spesso in prove di accelerazione, simulando le prove di accelerazione dei dragster americani. Nella tarda serata del 23/09/2020, la Città di Canicattì, è stato teatro di un nuovo incidente automobilistico, avvenuto nella trafficatissima Via Vittorio Emanuele. Con precisione, l’impatto è avvenuto all’altezza dell’attività commerciale “Pollomania”, in prossimità del Piano Don Cola. Nell’incidente, sono stati coinvolti un SUV BMW X3 ed uno scooter, un piaggio Liberty.

Come è avvenuto l’incidente? Dalle informazioni pervenuteci dai passanti, si presuppone che lo scontro semi frontale dei due mezzi, sia avvenuto a causa dell’imperizia dal conducente della vettura. Il conducente del Suv tedesco, procedendo verso il Ponte di Ferro, avrebbe infatti effettuato un sorpasso azzardato. In quel preciso momento, dalla direzione opposta, sopraggiungeva lo scooter piaggio, guidato da un adolescente, rendendo inevitabile lo scontro. Dopo l’impatto, il ciclomotore è scivolato lungo l’asfalto per qualche metro. Il giovane centauro ha riportato delle ferite, mentre il conducente del SUV, è rimasto illeso. L’intervento dei soccorsi è stato tempestivo.

Quali possono essere state le cause dell’incidente? La via Vittorio Emanuele è una delle vie più trafficate della città, sia di giorno che di notte. Se di giorno è un anello di congiunzione tra il centro nevralgico e le zone periferiche del paese, nella seconda serata, diventa un vero e proprio circuito di Formula 1. Le velocità raggiunte da diversi veicoli, nel cuore della notte, sono abbondantemente fuori i limiti consentiti. Proprio per questo, le cause del sinistro, possono essere state sia l’elevata velocità, sia l’imperizia del conducente del SUV che la distrazione. Elementi che spesso sono fonte di diversi incidenti. Questa volta, fortunatamente, il morto non c’è stato. Ma il rischio, a causa di queste condizioni può essere elevato.

Cosa consigliamo? Consigliamo agli uffici di competenza di  installare dei dossi artificiali sul manto stradale, al fine  di ridurre la velocità e di evitare futuri incidenti, prima che le cose possano diventare sempre più gravi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Optionally add an image (JPEG only)

Language»
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial