Canicattì: piromani alla riscossa! (VIDEO)

Canicattì: piromani alla riscossa! (VIDEO). Si inaugura l’apertura del mese di agosto con un brutale incendio avvenuto nel cuore nevralgico del territorio Canicattinese. Le fiamme, o chi le ha appiccate, hanno aggredito uno dei pochi polmoni verdi della città, situato alle spalle del polo ortofrutticolo della città. Per essere precisi, l’incendio si è propagato al centro di un complesso  di palazzine, alle spalle di Via Sergio Corazzini.  

Cosa è successo nello specifico? Una nostra informatrice, trovandosi di passaggio lungo il luogo del delitto, ha notato le fiamme innalzatesi violentemente dalla parte bassa che insiste su Via De Gasperi. Il panico è stato lanciato dai residenti che avevano le loro auto parcheggiate sotto gli alberi che successivamente hanno preso fuoco. I residenti si sono catapultati violentemente sulle loro auto per spostarle, evitando di farle andare a fuoco. Anche gli alberi posti a confine della zona verde sono stati bruciati. 

Quali potrebbero essere state le cause? Considerando l’elevata temperatura e la predominanza di erba secca, non dovrebbe essere difficile arrivare ad una conclusione, ma visto l’orario notturno, possiamo permetterci di pensare ad altre cause. Spesso queste zone non vengono ripulite con la dovuta frequenza, attirando animali fastidiosi e sporcizie di ogni genere. Purtroppo c’è chi reagisce in maniera sbagliata, pensando di accelerare le operazioni di pulizia, appiccando un incendio. E’stata una causa improvvisa? E’ stato appiccato da qualcuno? E’ stato uno sbagliato modo per protestare sulla mancata pulizia del luogo? Noi non lo sappiamo e non possiamo fare altro che supposizioni. 

Cosa vi consigliamo? Intervenite sui terreni di proprietà o invitate i proprietari a rimuovere le sterpaglie presenti poichè potrebbero diventare vere e proprie micce favorevoli a catastrofi ecologiche e ambientali. Qualora si dovesse trattare di terreni pubblici, consigliamo di fare le dovute segnalazioni alle autorità competenti. Se alla vostra segnalazione, non dovesse intervenire nessuno, basta munirsi di un decespugliatore e rimuovere le sterpaglie manualmente, prima che si trasformino nella causa di un disastro. 

SOTTO POTRETE VEDERE IL VIDEO FATTO DAL PASSANTE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Optionally add an image (JPEG only)

Language»
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial