Notte infuocata a Canicattì (VIDEO)

SOTTO TROVATE IL VIDEO GIRATO DEL NOSTRO TEAM

Notte infuocata a Canicattì (VIDEO) Ieri 05/08/2019, verso le ore 23.45, Canicattì è ritornata ad essere invasa da un brutale incendio. Le fiamme questa volta hanno colpito un terreno colmo di alberi di olivo, adiacente alla nuova zona residenziale sita in Via Santuario Padre Gioacchino, esattamente sopra Via Pirandello. 

Cosa è successo nello specifico? Da quello che abbiamo potuto vedere, trovandoci casualmente di passaggio, il terreno era pieno di erba secca che ha favorito il propagarsi delle fiamme, logorando gli alberi di olivo che erano collocati all’interno dell’appezzamento. Consideriamo che i suddetti alberi sono carichi di olio che favorisce notevolmente la combustione. Inoltre le fiamme hanno minacciato il perimetro delle vicine abitazioni in cui vi erano macchine parcheggiate all’esterno che per fortuna non sono state coinvolte al mega barbecue.

Quali potrebbero essere state le cause? Consideriamo che quel posto è molto trafficato ma non sosta nessuno, quindi si potrebbe dedurre che qualcuno passando abbia buttato qualcosa di infiammabile dal finestrino della propria auto. Potremmo anche pensare che l’incendio possa essere stato appiccato volutamente poichè a quell’ora della notte non c’è una temperatura tale da favorire facilmente le fiamme. Le nostre sono solo supposizioni poichè non siamo a conoscenza della verità dei fatti, ma sappiamo che sarebbe potuto accadere l’inimmaginabile qualora le fiamme avessero invaso i terreni limitrofi. 

Cosa vi consigliamo? Intervenite sui terreni di proprietà o invitate i proprietari a rimuovere le sterpaglie presenti poichè potrebbero diventare vere e proprie micce favorevoli a catastrofi ecologiche e ambientali. Qualora non si riescano ad identificare gli eventuali proprietari, rivolgetevi alle autorità di vigilanza segnalando i possibili pericoli inviando email o pec contenenti, se possibile, una documentazione fotografica. 

CLICCATE IL VIDEO QUI SOTTO

16 thoughts on “Notte infuocata a Canicattì (VIDEO)

  1. Un servizio delicato, curato bene nei dettagli e senza avercela con nessuno. È bello notare che questa testata non è schierata politicamente. Vedendo lo schifo delle testate presenti sul territorio sono felice di avervi conosciuto. Bravo Mulone e company

  2. Mulone lei è molto preciso e delicato nel suo modo di esprimersi. Ma pensi bene… Quando succedono queste cose è il caso di riprendere o chiamare i vigili del fuoco? Il suo lavoro lo sa fare bene ma cerchiamo anche di pensare al nostro paese.

    1. Buona sera Sig. Gioacchino. La ringrazio per ciò che esprime nei miei confronti. Effettuare servizi di questo genere servono a cercare di pensare al bene del nostro territorio e i mezzi che la tecnologia ci offre, sono un valido aiuto per ottimizzare il servizio. La saluto e al prossimo articolo.

  3. Complimenti per il modo in cui ha sputtanato questi criminali ambientali. Di certo è più valido lei che chi dovrebbe monitorare queste forme di delinquenza ambientale. La natura ne ha ben poco… Continuiamo a salvaguardare chi la distrugge.

  4. Mio caro giornalista non pensa che oggi stiamo diventando un pò esagerati con tutti questi strani mezzi di ripresa che possedete? Grazie a questi social network il panico ata diventando un fenomeno di vasta diffusione. Lo scopo è panico, panico,panico. Giusto? Mi complimento con lei per il servizio e per il tempismo ma mi sembra un poeccessivo.

    1. Buona sera Sig. Alessandro. Mi fa piacere che Le sia piaciuto l’articolo e la ringrazio per il suo pensiero. Più che panico, penso che sia corretto comunicare al libero cittadino ciò che succede nella nostra città e se con i moderni mezzi di ripresa, la diffusione della notizia può essere più efficace, reputo che sia giusto usarli. Sempre meglio usarli in questo modo che restare fermi in silenzio a guardare. Le auguro una buona serata e a presto.

  5. Complimenti per il servizio: rapido, efficace e chiaro. Ma non capisco una cosa… Non c’erano i pompieri… Dopo quando sono venuti?

    1. Buona sera Evelin. Intanto la ringrazio per le Sue parole. Se guarda attentamente il video, già era presente in loco una macchina con un faro sul tetto che monitorava la zona. Presumo che i vigili del fuoco saranno arrivati dopo qualche minuto. Buona serata e a risentirci.

  6. Ormai tutto quello che succede in questo paese è sempre buono per creare allarmismo. Da sempre ci sono stati incendi nelle campagne, specialmente nei terreni pieni di sterpaglie. Adesso da quest’anno ogni cosa che succede è buona a creare scompiglio. Ok non è una cosa bella fare queste cose, ma secondo me non c’è tutto questo bisogno di arrivare a fare riprese aeree e scriverci pure gli articoli di giornale. Questa è la sicilia ed è sempre stata così da anni. Adesso ci scandalizziamo?

    1. Buona sera Sig. Nicola. Sono dell’avviso che è meglio scrivere anche più di un articolo su ciò che succede nel nostro territorio che restare in silenzio a guardare e non far nulla. Non crede? La ringrazio per aver letto il mio articolo.

    1. Buona sera. Grazie per aver letto il mio articolo. Se vede meglio il video, sul luogo era già presente una vettura con il lampeggiante sul tetto che monitorava la zona. Cordiali saluti

  7. Questa città è un teatro maledetto di persone che hanno solo interesse a esibire qualche auto nuova con qualche vestitino abbinato. Danno la colpa alle amministrazioni, alle forze dell’ordine e alle nuvole che stanno in cielo. Possiamo spostare pure la base militare da Sigonella a Canicattì ma non concluderemo mai nulla perché questa è una città di maleducati, di gente bassa e di ipocriti. Non cambieranno mai. Complimenti per come illustrate i fatti, almeno qualcuno di buon senso ancore esiste.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Optionally add an image (JPEG only)

Language»
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial