Fotografia: come fotografare i quadri.

Fotografia: come fotografare i quadri. Fotografare quadri significa riprodurre l’arte attraverso un’opera fotografica. Riprodurre fotograficamente un quadro non è per niente semplice poichè lo scopo di questa branca della fotografia ancora poco diffusa, è quello di riprodurre fedelmente nei suoi dettagli il quadro preso come soggetto. Per effettuare scatti di questa tipologia, è consigliato avere una buona conoscenza dell’arte stessa non chè una padronanza approfondita delle tecniche di scatto. Per prima cosa è consigliato porre il quadro verticalmente e apporlo all’esterno, , senza esporlo direttamente alla luce, preferendo una zona in penombra affinchè si possa usufruire dei contrasti. Qualora sia difficile usare la luce naturale, è ipotizzabile l’utilizzo della luce artificiale tramite i fasti posti con un orientamento di 45 gradi, con l’integrazione dei diffusori a parabola, garantendo così un’esposizione alla luce continua e uniforme. Si può decidere di scattare a mano libera o tutt’al più con il tre piedi, per evitare il micro-mosso con un tempo di scatto pari a due secondi, ponendo la digitale alla stessa altezza del quadro per puntare l’obiettivo (preferibilmente da usare l’obiettivo ad ottica fissa) al centro del quadro, riprendendolo per intero. Avendo il quadro una superficie piatta, andrebbe bene un’apertura del diaframma che oscilla tra f 5,6 e f 8. Occorre evitare di riprendere la cornice a meno che essa non faccia parte del quadro stesso. In ogni caso è da declinare l’uso del flash in quanto questo può comportare dei fastidiosi riflessi, i quali possono crearsi anche a causa del tipo della pittura usata. Un quadro non deve essere mai fotografato quando è protetto dal vetro o da qualsiasi altro materiale protettivo. Per eliminare le rifrazioni che comunque potrebbero comunque sorgere, che distolgono la resa della riproduzione della tela o del supporto presi in considerazione, sarebbe opportuno correggere il bilanciamento del bianco e porre a torno all’obiettivo un fondo nero di cartone opaco, riducendo notevolmente il riflesso. Se il materiale dello sfondo della tela dovesse rivelarsi troppo lucido, per risaltare l’opera in tutte le sue forme, facendo un richiamo alle tecniche del “Ritratto” e dello “Still life“. Una volta effettuati gli scatti, la post-produzione tramite photoshop può subentrare in aiuto per ottimizzare i contrasti. Fotografia: come fotografare i quadri. Qualsiasi sia la tipologia di scatti che si vogliano effettuare conta sempre la pratica e la voglia di provare e provare. La riproduzione di opere d’arte attraverso la “visione fotografica”.

3 thoughts on “Fotografia: come fotografare i quadri.

  1. Howdy I am so excited I found your blog, I really found you by accident, while I was looking on Yahoo for something
    else, Anyways I am here now and would just like to say thanks
    for a incredible post and a all round enjoyable blog (I also love the theme/design), I don’t have time to
    read through it all at the moment but I have bookmarked it and also included your
    RSS feeds, so when I have time I will be back to read a lot more, Please
    do keep up the great job.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Optionally add an image (JPEG only)

Language»
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial