Fotografia sperimentale di Giuseppe Lo Pilato.

Fotografia sperimentale di Giuseppe Lo Pilato. Giuseppe Lo Pilato, classe 1967, originario di Agrigento e Raffadalese di adozione, è incline alla fotografia già dall’età adolescenziale. A 16 anni acquista la prima reflex ma la sua passione per la fotografia è indomita già dalla tenera età. Giuseppe racconta che nel periodo della sua adolescenza si usava ancora la pellicola e gli errori si potevano constatare solo al momento dello sviluppo. Contestualmente, all’ epoca non vi erano altri appassionati e quindi il confronto era pressochè impossibile, quindi per tali circostanze, Lo Pilato ha dovuto formarsi da solo. Lavorando a scuola, a inizio degli anni novanta, per motivi lavorativi si è dovuto trasferire al nord, nel Veneto, dove ha avuto la fortuna di conoscere diversi appassionati e guru della fotografia, potendo così affinare la tecnica, imparando a scattare anche con l’ infrarosso. Fotografia sperimentale di Giuseppe Lo Pilato. Giuseppe è amante delle tradizioni e del vintage. Per Lui, fotografare è raccontare se stesso ai propri interlocutori. Crede che nell’animo di tutti risieda la gioventù e la spensieratezza di un passato lontano del quale il profumo della sua spensieratezza inebria la contemporaneità. Infatti, si definisce fotografo amatoriale con la vocazione della tradizionalità nella contemporaneità. Fotografia sperimentale di Giuseppe Lo Pilato. Giuseppe è un tutt’uno con la macchina fotografica: due corpi distinti e separati con l’anima del viaggiatore libero. A tratti, è anche uno spirito ribelle ed oltre a nutrire amore verso la fotografia, è appassionato di motori. Anche nelle occasioni dei raduni, ai quali tutt’ora partecipa, sempre con grande entusiasmo e vitalità, porta con se la sua amata reflex, per poter rivivere e condividere i momenti di gioia e allegra follia da teenager. Giuseppe vuole mantenere vivo in sè momenti di un passato prossimo ma che è sempre presente nel suo animo. Molte delle sue opere sono reminiscenze della sua adolescenza e scatta di tutto, dai paesaggi, dallo street ma il soggetto principale è la figura umana, cercando di carpirne l’anima e la sua intimità. Essendo una persona estremamente sensibile, cerca di inserire il soggetto nell’ambiente in cui vive, cercando di raccontare il passato plasmato al presente. Per Giuseppe fotografare significa cogliere ogni momento per richiamare ciò che si ha vissuto e riviverlo nuovamente, intensamente, toccandolo realmente con mano, beccando l’attimo che la vita propone. Giuseppe Lo Pilato: Persona dallo spirito libero, conservatore del tempo passato nella quotidianità.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Optionally add an image (JPEG only)

Language»
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial